TOUR SICILIA - SULLE ORME DEL GATTOPARDO

CODICE VIAGGIO : TRAVELLSICILIA

VIAGGIO INDIVIDUALE

A PARTIRE DA

950 € a persona

5 GIORNI / 4 NOTTI

PARTENZE DAL 01 AL 05 settembre 2021

Terra di miti che ha incantato poeti e scrittori a tal punto che chiunque sia passato da qui è rimasto folgorato dai colori e profumi: è la Sicilia. Un universo naturale denso di storie e leggende dove si fondono insieme tradizioni e paesaggi mitologici. Da Agrigento, l’antica Girgenti, che  era per Pindaro “la città più bella dei mortali. Poi via lungo la Costa della Sicilia Occidentale, il Mare dei Fenici, una campagna punteggiata di Bagli antichi e vigneti. La natura selvaggia delle Egadi, di Scopello e della Riserva dello Zingaro. E infine Palermo: città di contrasti e allo stesso tempo di armonie, regala passeggiate uniche tra chiese barocche, palazzi normanni, edifici neoclassici, e mercati che sembrano suq arabi, ed è un piacere perdersi nelle vie dove si può gustare la tradizionale rosticceria “da strada” guardando uno spettacolo di marionette. 

ITINERARIO DI VIAGGIO

1 SETTEMBRE : VOLO DA VCE/BLQ - PALERMO –AGRIGENTO –MAZARA DEL VALLO

Partenza dall’ aeroporto di Venezia (volo con scalo) o Bologna ( volo diretto)  per Palermo  al mattino.  Accompagnatore Traveller in loco. Incontro con il pullman e la guida locale e partenza per Agrigento. Pranzo in ristorante.


Menù tipo:

Antipasto rustico (caponata di melanzane – zucca rossa in agrodolce – frittella paesana),

Maccheroni alla norma,

Involtini di vitello alla siciliana,

Patatine a sfincione,

Cassata siciliana

1/4 vino e ½ minerale

 

Nel pomeriggio visita guidata all’area archeologica tra le più belle d’Italia, nonché la più grande del mondo, la Valle dei Templi, un luogo magico. Caratterizzata da un ottimo stato di conservazione, e da importanti templi dorici del periodo ellenico, corrisponde all’antica Akragas, il nucleo monumentario originario della città di Agrigento. Dichiarata nel 1997 Patrimonio Mondiale dell’Umanità UNESCO.  Agrigento è terra d’itinerari. Un luogo splendido, in cui è possibile muoversi sulle orme di Pirandello, de Il Gattopardo, di Montalbano. Ma è proprio il percorso all’interno della Valle dei Templi, il più spettacolare.  Proseguimento lungo la costa Occidentale fino a Mazara del Vallo che è da sempre terra di confine. E terra di conquista. Prima i Cartaginesi poi i Romani, i Vandali e i Goti, i Bizantini, gli Arabi, i Normanni e perfino una dominazione angioina. Ognuno di essi ha lasciato qualcosa che oggi ricorda il loro passaggio. Del passaggio arabo è ancora visitabile la casbah, l’antico quartiere. Negli ultimi tempi la casbah ha subìto una grande opera di restauro. Gli edifici sono stati sistemati, ridipinti e messi in sicurezza e le mura sono state decorate da splendide ceramiche. Si tratta di una forma di street art molto tradizionale, che anziché avere murales sfrutta la cultura locale. Mazara del Vallo è detta, infatti, la città della ceramica. Vasi di ceramica artigianale decorano le vie e le piazze della città. Breve visita. Proseguimento per Marsala. Sistemazione in hotel nelle camere riservate. Cena e pernottamento.


2 settembre : ISOLA DI FAVIGNANA E LEVANZO

Prima colazione in hotel. Intera giornata di escursione alle Isole Egadi : baie color smeraldo, case bianche con porte blu, coste rocciose e grotte nascoste. Alle Egadi, arcipelago di tre isole e due grandi scogli poco distante da Trapani, la natura incontaminata regna sovrana. Di tutte, Favignana è l’isola più grande e attrezzata, nonché il capoluogo. Nel paesino di Favignana, dall’esterno si potrà ammirare il Palazzo Florio (sede del Comune) e l’antica tonnara. Visita allo “Stabilimento Florio”, antico opificio della fine del 1800 dove i Florio iniziarono la lavorazione e il commercio del tonno conservato. Questa visita, propone un emozionante quanto originale viaggio nell’antica civiltà delle tonnare che da sempre ha caratterizzato la vita delle Egadi.  A Levanzo, altra pittoresca isola dell’arcipelago la vita si svolge essenzialmente attorno a Cala Dogana, l’unico paese dell’isola. Pranzo veloce in corso di escursione.  Rientro in serata in hotel. Cena e pernottamento.


3 settembre : SALINE DI TRAPANI E PACECO, ERICE, BAIA DELLO ZINGARO

Prima colazione in hotel. Partenza per un’altra splendida giornata di scoperte : uno dei panorami più visitati della Sicilia occidentale è senza dubbio il tratto di costa che va da Trapani a Marsala, caratterizzato dalla presenza di antiche saline. Le Saline di Trapani sono presenti nel territorio da secoli. L’area che comprende le Saline è estesa per mille ettari nella zona sud di Trapani fino a Marsala, comprendendo anche Mozia. Dal 1995 è diventata Riserva Naturale delle Saline di Trapani e Paceco, gestita dal WWF.
La storia delle Saline ci fa tornare indietro all’epoca dei Normanni nel XII secolo, periodo in cui Federico II comprende l’importanza commerciale del luogo e impone il monopolio di stato sulla produzione del sale, usato per la conservazione del cibo. Proseguimento per Erice, un incantevole borgo medievale dal fascino senza tempo. Inserito tra “I borghi più belli d’Italia”, sorge sulla cima del Monte San Giuliano, da cui è possibile ammirare panorami di eccezionale ampiezza: la città di Trapani, le saline, le isole Egadi, i paesaggi agrari dell’entroterra e il promontorio di Capo San Vito. Il monumento simbolo del paese è il suggestivo Castello di Venere, di epoca normanna, che ingloba parti dell’antico tempio di Venere Ericina, dea particolarmente venerata nell’antichità. Accanto alle torri del castello si trova il Balio, un bellissimo giardino all’inglese da cui si gode di una meravigliosa vista panoramica. Erice è celebre per le sue chiese, tra le quali spicca la splendida Chiesa Madre, dedicata alla Vergine dell’Assunta, costruita nel Trecento con materiale proveniente dal tempio di Venere. Proseguimento per Castellamare del Golfo. Pranzoin ristorante in corso di escursione.

 

Menù tipo:

Pomodori secchi, Formaggi e salsicce, Olive, Caponata

Pane e spianate

 Pasta con sarde in timballo

Pesce spada alla pantesca

Mousse al limone di Sicilia

1/4 vino e ½ minerale

 

Nel pomeriggio escursione in barca verso i faraglioni di Scopello e la riserva dello Zingaro: questo lembo di costa è uno dei pochissimi tratti rimasti praticamente incontaminati . Il color verde smeraldo del mare e il bianco abbagliante di queste cale fatte di ciottoli, i ciuffi di palme nane e la macchia mediterranea con piante di rosmarino e di ulivi antichi, i sentieri costeggiati da acanto che salgono fino alle cime più alte, le grotte che si aprono all’improvviso sulle pareti rocciose dove nidificano aquile e falchi sono un susseguirsi di emozioni che regala la Riserva dello Zingaro. Proseguimento per Palermo . Sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.


4 settembre : PALERMO INSOLITA SULLE ORME DEL GATTOPARDO : IL PALAZZO DEL BALLO

Prima colazione in hotel. Intera giornata di visite. In mattinata visita al centro di Palermo con  S. Giovanni degli Eremiti, uno dei piu’ insigni monumenti medievali della città;  il Palazzo dei Normanni, un edificio a dir poco spettacolare. Questo come altri luoghi della città a una prima impressione ricordano la città di Siviglia, in Andalusia. Il mix di stili arabo-normanni, la vegetazione fatta di palme e di piante esotiche  accomunano le due città. Ma in realtà è Siviglia che assomiglia a Palermo e non vice versa, essendo molto ma molto più più antica. Palazzo dei Normanni è la più antica residenza reale d’Europa, dimora dei sovrani del Regno di Sicilia, sede imperiale con Federico II e Corrado IV e dello storico Parlamento siciliano.  Non mancherà inoltre la Cattedrale, anch’essa Patrimonio Unesco, dedicata a Santa Vergine Maria Assunta. Anche questo è un edificio gigantesco e bellissimo, fuori come dentro, che racconta la storia della città, dall’epoca punica a quella romana, bizantina, araba, normanna, aragonese, spagnola fino all’epoca asburgico – borbonica. Pranzo in ristorante in corso di escursione.

 

Menù tipo:

Piatti tipici della cucina locale

4 portate

incluso ¼ vino e ½ minerale


Nel pomeriggio ci dedicheremo alla scoperta dei luoghi del Gattopardo. Pubblicato postumo nel 1958, un anno dopo la morte del suo autore Giuseppe Tomasi di Lampedusa, il romanzo “Il Gattopardo” è uno splendido affresco della Sicilia e delle sue vicende storiche che vanno dal 1860 al 1910, un periodo di risurrezione, indipendenza e dell’Unità d’Italia.  Le scene di battaglia fra l’esercito borbonico e le camicie rosse di Garibaldi vennero girate nel cuore di Palermo, alla Kalsa, dove Tomasi visse nel periodo di stesura del romanzo e dove si trovano i vari luoghi citati come la Chiesa della Catena, le Mura delle Cattive. Il fiore all’occhiello sarà  la visita a Palazzo Valguarnera-Gangi, dove venne girata la famosa scena del ballo.
Oggi il palazzo, ritenuto fra le dieci case private più belle al mondo, ha mantenuto la sua maestosità:  oltre la sala ballo e degli specchi vi sono i cristalli, i lampadari, gli arazzi, il pavimento con il gattopardo, il terrazzo sulla piazza, l’austera facciata, i magnifici saloni, tripudio di affreschi, pregiati mobili antichi, maioliche dipinte e i cortile per le carrozze. Al termine della visita brindisi accompagnato da prodotti locali. Rientro in serata in hotel per la cena ed il pernottamento.


5 SETTEMBRE : BALLARO'- MONREALE - RITORNO

Prima colazione in hotel.  In mattinata passeggiata al mercato di Ballarò. È il più antico mercato della città e probabilmente anche il più famoso. Il mercato è famoso per la vendita delle primizie che provengono dalle campagne del palermitano, ma soprattutto per le cosiddette abbanniate, cioè i chiassosi richiami dei venditori che, con il loro caratteristico e colorito accento locale, richiamano i passanti. La domenica mattina si trasforma in una sorta di mercato delle Pulci. Proseguimento per i dintorni di Palermo e visita di Monreale la cui storia è lunga e ammantata di leggenda. Si narra infatti che Guglielmo I, re normanno di Sicilia, dopo una battuta di caccia si fosse addormentato sotto un carrubo. In sogno gli apparve la Madonna che gli indicò il luogo ove era nascosto un tesoro con cui egli avrebbe dovuto erigere la sua chiesa, chiamata appunto Santa Maria Nuova. L’abitato di Monreale sorge proprio accanto alla sua cattedrale; la sua “comunità” è uno dei primi esempi di società multietnica, caratterizzata dalla presenza di arabi, bizantini, normanni, spagnoli dove ciascun gruppo ha dato il suo apporto, anche allo sviluppo architettonico della città. La cattedrale di Santa Maria Nuova è inserita nella lista dei siti patrimonio mondiale dell’umanità Unesco ed è considerata una delle più importanti chiese medioevali del mondo. Pranzo in ristorante in corso di escursione.


Menù tipo:

Farfallette con gambero e pesto di basilico

Spatola al pane croccante saporito (o altro pesce reperibile sul mercato)

Insalata mista

Sorbetto al limone con fragole

 

In serata trasferimento in aeroporto a Palermo per il volo di ritorno .

LA QUOTA COMPRENDE

 

  • Volo da Venezia (con scalo) o Bologna (diretto) per -Palermo a/r con 1 piccolo bagaglio a mano e bagaglio da 10 kg ( eventuale maggior peso su richiesta)

  • Accompagnatore Traveller

  • Guida in loco per tutto il soggiorno

  • Trasporto in pullman Gt in loco per svolgere il programma descritto, posti distanziati secondo le norme di sicurezza Covid;

  • Sistemazione in hotel 4*, base camera doppia;

  • Pensione completa dal pranzo del primo giorno al pranzo dell’ultimo (pasti a 3 portate, abbondanti e di qualità con alcuni piatti tipici regionali);

  • Bevande ai pasti ¼ vino e ½ minerale

  • Escursioni in motonave/traghetti alle Isole Egadi e alla Riserva dello Zingaro come da programma ( in caso il mare non lo permetta per le condizioni metereologiche le escursioni verranno sostituite con visite in borghi via terra)

  • Ingressi previsti : Valle dei Templi ad Agrigento, San Giovanni degli Eremiti, Palazzo dei Normanni, complesso di Monreale

  • Ingresso e visita a Palazzo Valguarnera-Gangi (ritenuto fra le dieci case private più belle al mondo) dove fu girata la scena del ballo del Gattopardo

  • Assicurazione medico bagaglio

  • Vacanzextra per copertura Covid durante il viaggio

LA QUOTA NON COMPRENDE

Eventuali tasse di soggiorno da pagare in loco, facchinaggi e tutto quanto non espressamente menzionato alla voce “la quota comprende”.

RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI SU QUESTO VIAGGIO

Puoi chiamare il numero 049 8761027 oppure compilare il FORM sottostante.
Ti contatteremo nel più breve tempo possibile!

CODICE VIAGGIO: TRAVELLSICILIA